I medicinali omeopatici per l’ansia contengono sostanze che inducono dipendenza o assuefazione?

di Redazione

No, a differenza della farmacologia classica che utilizza sostanze che hanno proprietà sedative o ipnotiche che provocano dipendenza, l’omeopatia ha il vantaggio di non contenerne.

I medicinali omeopatici possono essere assunti per periodi prolungati e possono essere sospesi al miglioramento dei sintomi senza nessun effetto di dipendenza o assuefazione.

Le benzodiazepine, contenute in diversi medicinali allopatici, normalmente sono efficaci per il primo periodo di assunzione, poi col tempo il loro effetto di norma può attenuarsi e possono provocare effetti indesiderati come sonnolenza, effetto rebound e dipendenza.

27 dicembre 2012

Articoli Correlati

Cosa fare in caso di mollusco contagioso?

A cura della dottoressa Daria Scienza, farmacista diplomata alla Società Medica Bioterapica italiana

Cosa fare in caso di orzaiolo e calazio?

La rubrica del farmacista

Cosa fare in caso di afte?

La rubrica del farmacista

Si possono utilizzare i medicinali omeopatici per l’ansia insieme ad altre tipologie di farmaci?

Risponde il dott. Pierluigi Gargiulo, medico esperto in omeopatia

Iscriviti alla newsletter
Potresti essere interessato a...